Carta Tropical

(di Antonella De Lucia)

Il desiderio di visitare terre sconosciute, lontane dal nostro panorama quotidiano, racchiude in sé l’amore per paesi esotici e il fascino di civiltà e paesaggi misteriosi. Il più delle volte è possibile salire su un aereo e raggiungere le isole dei caraibi o le foreste pluviali per godere dell’esotico paesaggio tropicale: il verde delle palme, i pappagalli multicolori, il rosa intenso dei fenicotteri, le belve feroci dal mantello maculato, il blu del mare profondo, sono i colori che riportano alla mente un paradiso in terra.

Ma non sarebbe meraviglioso ricreare la magia dell’indimenticabile stile tropicale all’interno delle mura di casa? La via più facile per realizzare questo sogno ad occhi aperti è ricorrere alle carte da parati in stile Jungle, di tipo tradizionale o stampate con sistemi digitali personalizzati perfettamente adattabili ad ogni ambiente della casa.

Il colore predominante sarà sicuramente il verde in tutte le sue sfumature, ma sarà possibile smorzarlo con la profusione di colori degli uccelli, dei fiori, degli animali e degli alberi. La vivacità è infatti l’attrattiva predominante di questi rivestimenti murari.

Bisogna però fare attenzione a non esagerare perché la vegetazione tropicale rappresentata a grandezza naturale può rendere un po’ claustrofobico ogni spazio, soprattutto se di piccole dimensioni.

Il trucco sicuramente sarà di rivestire solo alcune parti della stanza: una sola parete del soggiorno o della camera da letto, un angolo dell’ingresso o dello studio, il muro della scala o la parte alta del bagno sopra una boiserie in legno.

Ecco allora che felci, banani, ibischi, orchidee, pappagalli, tucani e tigri vi faranno compagnia e vi permetteranno di assaporare il clamore della jungla tra le mura domestiche.

(Photo: Pinterest)