Vasi con visi

(Antonella De Lucia)

Le piante, ma anche i fiori recisi, sono diventate sempre più di frequente una componente decorativa delle nostre abitazioni con l’intento di condividere gli spazi con gli elementi naturali; le erbe aromatiche popolano le cucine, mentre le orchidee tropicali trovano il loro habitat ideale nel bagno. Per non parlare del soggiorno dove le piante da appartamento sono sempre state una parte integrante e immancabile dell’arredamento. Per questo motivo anche i vasi che le contengono hanno assunto un ruolo importante, che presuppone una scelta complessa tra le tante offerte sul mercato-

Oggi la ricerca è caduta su una selezione di vasi antropoidi, vasi cioè che riproducono le fattezze del viso umano.

Sembra che l’uso di questo tipo di decorazione risalga alla preistoria dove alcune anfore presentavano il collo ornato a rappresentare i tratti del viso, con occhi e labbra ricavati da piccole incisioni. Anche durante la civiltà egizia si ricorreva a questo tipo di decorazione, raffigurando le sembianze umane, ma anche animali, via per i vasi decorativi che per le urne funerarie.

Da lì in poi i vasi antropoidi sono presenti in quasi tutte le epoche ed è possibile trovarli spesso lungo i sentieri dei giardini rinascimentali o tra gli arredi dei palazzi barocchi.

Ironici e a volte un po’ inquietanti, queste teste porta-vaso costituiscono un elemento ricercato e al tempo stesso scherzoso dell’home decor moderno.

Ecco allora una divertente galleria di foto per chi desidera possedere un vaso decorato con una faccia, la cui pianta, crescendo, possa ricreare una sorta di capigliatura verde.

Photo Pinterest