Featured Posts

To top

Un matrimonio Giavanese

30 Jul

Un matrimonio Giavanese

(di Sabrina Vimercati)

image9-900x598image11-1-1-390x600

In una città multietnica come Dubai, è bello vivere perchè si conoscono veramente persone che arrivano da ogni parte del mondo, si può scoprire la loro cultura e i loro usi e costumi.
E, naturalmente sapere, o se si è più fortunati, partecipare , ad un loro matrimonio.
Ieri ho incontrato la mia amica Shinta, una ragazza indonesiana di Giacarta, molto bella, che ha sposato un italiano e che mi ha raccontato come si svolge un tipico matrimonio giavanese, facendomi vedere anche le foto di quello di sua sorella minore che si è svolto di recente.

image7-1-804x600

In Indonesia la precerimonia e la cerimonia durano 7 giorni. Essendoci 27 etnie la cerimonia varia a seconda della città di provenienza degli sposi.
Durante il primo giorno la famiglia dello sposo incontra quella della sposa per promessa e accordo prematrimoniale e porta in dono una Dote ( MAHR), più un regalo per la
sposa,di solito un cesto con dentro abbigliamento intimo e scarpe, teleria da bagno o per la casa, dolci o quadri con figure formate da valuta locale, in segno di buon auspicio.
Il secondo giorno viene speso per decorare la casa della sposa con fiori, foglie di banano e foglie di cocco.
Il terzo giorno i due sposi fanno una doccia purificatrice con acqua profumata da 7 fiori diversi.
Il 4 e il 5 giorno sono dedicati ai trattamenti per il corpo.
Il 6 giorno è dedicato alla preghiera e il 7 giorno finalmente è quello della cerimonia.
In tutti questi 7 gg gli sposi non si possono incontrare.

image6-900x598

Nel giorno tanto atteso, in un salone accanto alla moschea, ecco entrare lo sposo accompagnato da tutta la famiglia. A seguirlo la sposa, anch’essa con la sua famiglia.
A svolgere la cerimonia ci sono un religioso ed una persona dello stato.
Per primo lo sposo fa la sua promessa al padre della sposa, il quale stipula un patto col religioso dove si fa garante dell’impegno dello sposo di prendere in moglie la figlia.
Fatto questo gli sposi si scambiano gli anelli, e lo sposo dona soldi o gioielli alla neo moglie
Passate 3 ore dalla fine della cerimonia, può iniziare il rinfresco.

Nel grande salone delle feste, addobbato con centinaia di profumatissimi fiori freschi, 4 ballerini insieme ai genitori degli sposi accompagneranno il loro arrivo eseguendo
danze tipiche giavanesi e li porteranno fino al centro del salone, dove si accomoderanno su morbidi divanetti.
Ai lati ci sarà un ricchissimo buffet, e la sala piena di tantissimi invitati. É usanza averne tra i 500 e i 1000.

L’abito tipico della sposa di solito è formato da una gonna batik con sopra la KEBAYA, casacca ricamata con swaroski e strass.
Sul capo di solito un velo tipico musulmano sormontato da una corona. Oppure un’acconciatura con fiori o corona.
Una cosa molto curiosa: le spose si cambiano d’abito anche 3 volte durante tutto il matrimonio. 1 vestito per la cerimonia e 2 per il rinfresco.

L’uomo di solito indossa pantaloni dritti con batik arrotolato su vita e fianchi,una casacca ricamata e sul capo un cappello tradizionale, di solito di colore chiaro.

Gli sposi usano donare ai loro ospiti una sorta di bomboniera,ad esempio una piccola cornice,ma senza confetti o dolci.

Sarebbe stato molto bello poter assistere a questo tipico matrimonio, dal racconto della mia amica mi piacerebbe poter ripetere la mia cerimonia di nozze in Indonesia tra tutti quei fiori, colori e meravigliose usanze locali.

Alla prossima, con un nuovo racconto su particolarità e curiosità di matrimoni da fiaba.

image4-900x598

error: Content is protected !!