Featured Posts

To top

Tre giorni per il giardino

20 May

Tre giorni per il giardino

(di Martha Petrini)

brano consigliato per la lettura: Primavera – Ludovico Einaudi

La strada che conduce al castello di Masino attraversa un bosco alberato pieno di varietà di piante che
in questa stagione spiccano rigogliose. Tra i raggi del sole nel sottobosco verdissime foglie di Felce
costeggiano tutto il percorso lungo la strada, accompagnando il visitatore fino alla Rocca.
Il castello, (patrimonio artistico italiano Acquistato dal FAI da Luigi Valperga di Masino nel 1988)
si trova in una posizione strategica e domina dall’alto la zona di Ivrea.
Per questo motivo fu fin dall’inizio al centro di numerose battaglie, che videro come protagonisti i
Savoia, gli Acaia, i Visconti e gli stessi conti di Masino e i cugini Valperga. Inizialmente adibita
a fortezza per il suo ruolo difensivo, il castello era circondato da alte mura e da possenti torri di
guardia, che però scomparvero dopo il Rinascimento per far posto ai magnifici giardini.
Alla fine del Settecento la tenuta perse completamente il suo valore difensivo per trasformarsi
definitivamente in una dimora di campagna adibita a feste, momenti di relax e attività ludiche.
Il giardino del castello, completamente ristrutturato tra il settecento e l’ottocento è tipico dell’arte
inglese, circonda per intero la rocca, e si estende per diversi ettari di terreno. La strada che percorre
per intero i suoi boschetti, arriva fino alla vicina località di Strambino.
Nel corso dei secoli ha subito notevoli trasformazioni arrivando a diventare una splendida tenuta di
campagna che ancora oggi è possibile visitare ed ammirare.
All’interno di questo splendido luogo potrete trovare inoltre un Labirinto di Siepi, visibile dal
castello, il Giardino dei Cipressi e la strada dei ventidue giri.


IL LABIRINTO – Seguendo il disegno settecentesco ritrovato negli archivi del castello, nasce su
progetto dell’architetto Paolo Pejrone, un impianto di duemila piante di Carpini tagliati con grande
maestria e precisione che vanno a formare uno dei labirinti più importanti e grandi d’Italia
Oggi tutelato dal Fai (Fondo Ambiente Italiano).
Si tratta di una tenuta davvero affascinante, per la particolare bellezza dei suoi interni riccamente e
finemente decorati ed arredati, e per il fascino dei suoi giardini esterni che immergono questo luogo
in un’atmosfera di altri tempi.


Inoltre il Castello propone sempre numerosi eventi e attività come le passeggiate guidate nel
labirinto, la consultazione dei libri della bellissima biblioteca e il giro in mongolfiera e a anche
molte altre le attività.


Una di queste si è tenuta due week end fa.
Si tratta della Tre giorni per il Giardino la mostra mercato riconosciuta a livello internazionale
che regala un trionfo di fiori e di profumi. Produttori vivaisti che presentano e vendono essenze per
giardini di ogni genere.


Oggetti d’arredo per il giardino, alberi da frutto, rose di ogni varietà, galline che scorrazzano
nell’aia, ghirlande di fiori per copricapo, composizioni acquatiche di ninfee, piante aromatiche, fiori
commestibili.


Una meraviglia per gli occhi.
Il tutto guarnito da laboratori didattici, incontri, conferenze, presentazioni di libri.


Un’occasione unica per conoscere e acquistare fiori e piante insolite di alta qualità, acquistare
frutta, verdura e profumi dell’orto di primavera e altri prodotti biologici.

error: Content is protected !!