Featured Posts

To top

Melania Fumiko- un anno di stile

21 Sep

Melania Fumiko- un anno di stile

(di Isabella De Rorre)

Un anno fa esatto, alla soglia dell’autunno, theWProject conosceva Melania Fumiko Benassi, anima del marchio Melania Fumiko, durante l’inaugurazione dell’Atelier di Via Chiossetto 10 a Milano. E aveva una intuizione, semplice ma che a distanza di un anno si è rivelata centrata: questa giovane designer e imprenditrice aveva le idee molto chiare e sapeva parlare di eleganza attraverso i suoi abiti. Tanto da, in meno di un anno, creare capi che caratterizzano il suo stile e il suo marchio: la casacca declinata in seta e altri tessuti pregiati, con le ali a farfalla, che rappresenta di certo un punto forte della sua produzione sartoriale, e siamo sicuri diventerà iconica evolvendo nel tempo. L’attenzione maniacale per dettagli e tipi di orli, che fanno venire voglia di rovesciare l’abito per vedere quanto è curato un passaggio di cui nessuno sembrerebbe darsi cura, retaggio del suo amore per il Giappone che comporta altrettanto amore per ciò che non compare ma costruisce un abito.

 

 

 

Gli abiti sposa leggeri ma incredibilmente strutturati, che rispecchiano in pieno il suo carattere, gentile ma fermo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Le architetture dei corpini e i movimento delle gonne ampie, che ricordano la Ballerina di Rodin. I punti luce inseriti a mano seguendo l’andamento dei tessuti come una danza. Gli abiti fluidi che ricordano la passione per il vento e il design della Maison Vionnet. Le cinture e i ricami che arrichiscono con discrezione le pieghe di un abito e delineano la vita. Le giacche rigorose confortevoli, dalle fodere inaspettate che le rendono double face.

 

 

 

 

 

 

I corpetti strutturati rigidi ma croccanti, che ripercorrono le armature degli antichi samurai con gentilezza e contemporaneità. Tutto questo è il suo mondo. Ma attenzione: i richiami a stili altrui, se pur eccelsi, sono solo richiami.

 

 

 

 

 

 

 

Questa signora è capace di parlarvi per ore con gli occhi che le brillano del viaggio fatto per scegliere una seta, delle ore impiegate a dare la forma voluta al cannone di una gonna o alla spallina di un abito da star. La perizia del suo fare si rispecchia anche nei tessuti, scelti fra le eccellenze produttive italiane ogni volta che questo sia possibile.

 

 

 

 

 

 

 

Melania Fumiko è innanzi tutto una donna che vive fortemente ancorata al suo tempo, ma che ha un soffio d’antico, che dona fascino a ciò che crea. E le sue creazioni sono come la cerimonia del thè: hanno un rituale e tempi irrinunciabili, per avere un risultato perfetto. Non aspettatevi una professionista noiosa, o troppo presa da sé. Vi troverete di fronte, visitando il suo atlier, ad una designer felice di fare quello che fa, duttile, attenta alle vostre esigenze, che siate una sposa o una donna che voglia vivere il proprio abito e fare in modo che questo abito somigli in tutto e per tutto a quello che è. Dopo un anno, è bello essere qui a festeggiare insieme a lei di ogni successo presente e futuro. Il direttore tace di proposito della cintura obi dell’abito della foto di apertura: ricordatelo bene, perchè il prossimo editoriale sarà dedicato al valore rituale dell’abito. Buon primo anniversario, Melania!

(photo di apertura: Luca Arnone)