Featured Posts

To top

Mi Vuoi Sposare? – Giulia Salon

25 Sep

Mi Vuoi Sposare? – Giulia Salon

(di Isabella De Rorre)

Entrare nel regno di Giulia a Crema, è prima di tutto capire che non si sta varcando la soglia di un salone di parrucchiere come gli altri. Lo denota il sorriso sincero dello stylist che mi viene incontro immediatamente, mi saluta e mi chiede cosa possa fare per me. E’ la gentilezza non affettata ma spontanea con cui Giulia, omonima della titolare e responsabile della Spa, mi guida per le varie cabine con orgoglio, spiegandomi per filo e per segno quali siano i trattamenti ed i benefici che se ne ricavano. E’ la tisana depurativa che mi viene preparata al momento mentre aspetto di parlare con Giulia. Ed è lei, che arriva e mi stringe subito le mani, si preoccupa del mio benessere, sa chi sono ancora prima che io mi presenti. Tutti dettagli che mi fanno comprenere immediatamente perchè la sua attività abbia tanto successo. Giulia è i suoi occhi, vivaci, penetranti, attenti ad ogni parola e ad ogni gesto. E poi, la sua attenzione nei confronti delle persone, tutte. Il tono della voce pacato e affascinante, l’attitudine a lasciar parlare ascoltando davvero, per capire chi ha di fronte. Il suo progetto non è soltanto un progetto di business, ma di vita. L’idea del salone con la Spa annessa è legato alla volontà di poter ottimizzare il tempo dei suoi clienti, uomini e donne, che entrano per poter essere resi belli, migliori mi permetto di interpretare. Molti nella pausa pranzo arrivano per un trattamente estetico cui fanno seguire una piega, mentra mangiano un boccone ordinato appositamente per loro. Soprattutto, si rilassano. Si riappropriano di un tempo altrimenti stropicciato, sottovalutato. E vengono coccolati con prodotti di eccezione.

Giulia ha sposato la mission Aveda da ormai 20 anni; ambientalista convinta, mi parla di questi prodotti che limitano con dati di eccellenza l’inquinamento delle acque. I prodotti hanno come componenti di base piante e frutti che forniscono gli elementi necessari a nutrire capelli, viso, corpo, e mente di conseguenza. Di Aveda ricorda essere il primo shampoo alle noci. Il fondatore del marchio era allergico ai prodotti che usava nel suo negozio di parrucchiere: è così, me ne parla convinta, da una esigenza di base legata all’uomo, che spesso nascono le grandi idee e i progetti che se ne sviluppano. Chiedo a Giulia come ha cominciato: partita da un negozietto piccolo dove ha potuto fare pratica, sente l’esigenza di perfezonarsi, di evolvere, e frequenta per sette anni l’Accademia D’Arte a Milano, divenendo alla fine del percorso Maestra D’Arte. Ha modo di lavorare per il teatro, e questo ancora di più la spinge a sapere (me lo dirà esattamente così) “come si muove il mondo”; allora, ecco i viaggi a Parigi e a Londra, per vedere tutto il nuovo che c’è, per cogliere le tendenze ed i grandi cambiamenti. Per questa signora, che mi ricorda il fiore della calla, elegante e leggera ma dotata di un cuore saldo e costante, sono la passione per il proprio lavoro e l’umiltà a portare a capire che cosa stai facendo, se quello che fai è giusto, quale sia la strada definitiva da seguire. E pretende, ed accompagna, il suo staff nel compiere la stessa ricerca, con entusiasmo.

Giulia prova gioia nel trasmettere gioia, nel far sentire bene i suoi clienti. Che la ripagano con affetto e fedeltà assoluta; per lei la ricerca è una forma di conoscenza continua. Dice di viaggiare con le sue clienti, senza moversi di un passo, semplicemente ascoltando i loro racconti. Ammetto di staccarmi a malincuore da lei, dalle sue mani e dalle sue parole.

Il suo salone, che si occupa di hair styling e di make up (molte sono le spose che si rivolgono a lei certe di essere seguite in un percorso di benessere e di remise en forme totale per il giorno del sì), è accompagnato come dicevo da una Spa che propone trattamenti d’avanguardia e una piccola zona relax dove staccare dalle follie del mondo e tornare a prendersi cura di sé.

Giulia Salon, Via XX Settembre, 33 Crema