Featured Posts

To top

Salvatore Ferragamo: Le scarpe di Hollywood

22 Jul

Salvatore Ferragamo: Le scarpe di Hollywood

 

Salvatore Ferragamo: Le scarpe di Hollywood

(di Antonella Ravaglia)

L’ultimo trend di Hollywood è, senza dubbio, la trasposizione dei grandi classici d’animazione in carne e ossa; se osserviamo però bene questi film, salta subito all’occhio un fatto interessante, e cioè che i personaggi antagonisti delle eroine sono delle vere e proprie dive in confronto alla protagonista del film!
Le bellissime Julia Roberts e Charlize Theron nei panni della strega di Biancaneve, Angelina Jolie diventa Malefica e ultima, solo in ordine di apparizione, Cate Blanchett nel ruolo della Matrigna di Cenerentola.
Come sempre elegantissima e dallo sguardo magnetico, Cate Blanchett è riuscita a rendersi temutissima, invidiosa, antipatica ma assolutamente di classe in ogni suo movimento e, giustamente, chi altri avrebbe potuto, se non il “Calzolaio delle Stelle” firmare ogni suo passo sulle scene?
Salvatore Ferragamo nasce in provincia di Avellino a Bonito, nel 1898. Fin da piccolo sa di voler fare il calzolaio e a soli 13 anni apre il suo primo negozio dove produce scarpe su misura per le signore del posto. La vera fortuna arriva nel 1914, quando decide di raggiungere il fratello negli USA, prima a Boston e poi in California, proprio dove stava fiorendo l’industria del cinema, e dove apre una bottega di riparazione e fabbricazione di scarpe su misura. Inizia anche a studiare anatomia del piede nell’Università della California per trovare il binomio perfetto tra estetica e comodità.
Nel 1923 apre il suo primo negozio a Hollywood: il successo è tale da non riuscire a far fronte alla ordinazioni e gli vale il nome di “Calzolaio elle Stelle” . Nel 1927 decide di tornare in Italia, a Firenze e un anno più tardi da vita alla sua azienda e nel ‘38 acquista palazzo Spini che ancora oggi fa parte del gruppo.
Moda e cultura sono sempre strettamente legate tra loro, infatti durante tutta la sua carriera Ferragamo trova continuamente spunti e collaborazioni negli artisti più importanti, come la pubblicità realizzata dal pittore tardo-futurista Lucio Venna. Originali nel design, le sue calzature sono un continuo studio su modelli, materiali, risultando a volte persino in anticipo rispetto ai tempi: abbinamenti cromatici sorprendenti, materiali inconsueti e decorazioni fanno della scarpa una vera opera d’arte. Da citare la più celebre invenzione di Ferragamo, la zeppa, che nasce nel 1937 col fine di essere soprattutto funzionale, sopraelevare il tallone per dare a tutto il piede un approccio stabile.
Ferragamo muore nel 1960 a Firenze, lasciando alla guida dell’azienda sua moglie Wanda e i suoi figli che continuano a portare l’eleganza ai piedi di milioni di donne in tutto il mondo.

(photo credits: Fashion News Magazine, Look da Vip. Museum in Florence)

error: Content is protected !!