Featured Posts

To top

Anthony Bourdain

14 Jun

Anthony Bourdain


(di Valeria Cudini)

Anthony Bourdain:

 pillole di uno chef irriverente 

Dall’8 giugno siamo tutti un po’ orfani. Se ne è andato all’età di 61 anni lo chef stellato probabilmente più discusso e osannato a livello mondiale.

Trovato morto in una stanza di hotel a Strasburgo dove stava registrando i nuovi episodi del suo programma, Parts Unknown, in onda sulla CNN

 

A distanza di quasi una settimana fatichiamo ancora a digerire la notizia che Anthony Bourdain non sia più tra noi. Confrontarsi con la dimensione del suicidio è sempre difficile. Ancor più se si tratta di un personaggio famoso quale era Bourdain.

Come descrivere in poche battute uno degli chef stellati più famosi al mondo?

Guru della cucina dagli anni Duemila, personaggio affascinante, non convenzionale e irriverente, era anche un grandissimo narratore di storie e conduttore di programmi televisivi legati al mondo della cucina.

La fama internazionale gli è giunta grazie agli show A Cook’s TourNo Reservations e Parts UnKnown che gli erano valsi la definizione di “cuoco viaggiatore”.

Il bello e maledetto Bourdain aveva dato il meglio di sé raccontando senza filtro alcuno quale fosse la vita al limite della follia all’interno delle cucine newyorchesi e ne aveva fatto un romanzo di grandissimo successo: Kitchen Confidential (2000). Vodka, cocaina, LSD consumate in abbondanza per riuscire a sopportare i ritmi assurdi di quel lavoro.

La vera svolta della sua vita la nascita a 50 anni della sua bambina Ariane, che era diventata la sua vera preoccupazione: da chef professionista a genitore che prepara la colazione per la sua amata figlia.

E poi, dopo il divorzio due anni fa, l’arrivo dell’amore per Asia Argento, vent’anni di meno ma compagna appassionata che lo aveva seguito nei suoi viaggi per il mondo alla scoperta di nuovi piatti e nuove tradizioni culinarie.

Vogliamo ricordarlo così con una delle sue frasi celebri proprio da Kitchen Confidential

 

Il vostro corpo non è un tempio,
è un parco dei divertimenti.
Godetevi la corsa

Ciao Anthony, grazie per quello che sei stato,

per tutto quello che ci hai lasciato
e per quello che sappiamo avresti potuto ancora darci…

 

error: Content is protected !!