R+O Design #quarantenedidesign

English text follows

Armonia e grandezza caratterizzano il lavoro di Reli Smith e Osnat Yaffe Zimmerman con la loro collaborazione artistica per il brand R+O Design. L’obiettivo del loro lavoro è creare un mondo magico di vivaci colori con tinte pastello e opere monocromatiche di materiali differenti, a formare insieme un racconto estetico e accogliente.

La nostra arte trasmette un messaggio di gioia, buona volontà, prospettive positive, felicità, fanciullezza e vivacità. In questo periodo travagliato è molto incoraggiante vedere persone che desiderano acquistare le nostre creazioni che trasmettono loro il nostro ottimismo

Harmony and grandeur characterize the work of Reli Smith and Osnat Yaffe Zimmerman in their artistic cooperation under the brand R+O Design. The goal in their work is to create a magical world of bright colors, along with pastels and monochromatic works of differing textures, which together form an aesthetic and “welcoming” tale.

Our art carries a message of joy, good will, positive outlook, happiness ,childhood and colorfulness. In this challenging time it is very encouraging to see that people want to buy our art which transmits to them our optimism

https://www.facebook.com/RO-Design-1027912963886442/

Evviva la Sposa!


(di Anna Ubaldeschi)

Voglio il mio sogno.
“Le mie spose non rinunciano a nulla”.
Questa frase è stata pronunciata da Enzo Miccio durante un’intervista.
Che dite, sarà proprio così? Certamente una sposa ha tantissime elementi a cui dover pensare, da dover scegliere, da analizzare, verificare, provare, decidere.
Ed una sposa fashion? Sarà concentrata solo su elementi alla moda o anch’essa sarà influenzata dalla favola che si ricama intorno al wedding day, alle tradizioni, alle superstizioni ed alle usanze che da sempre circondano il giorno più bello di una fanciulla?
La sposa fashion a cosa non potrà mai rinunciare?
A nulla, proprio come citato da Miccio. Io credo che quando una donna si appresta a pianificare il suo matrimonio, il suo grande giorno, viene travolta da romanticismo, curiosità per credenze e usanze e via via che il giorno si avvicina il desiderio di non farsi mancare nemmeno un’emozione sarà sempre più forte. Perché si sa, anche la donna più alla moda, la ragazza più easy, la giovane oppure no, la sposa desidera che il suo sogno si avveri.
Il magico giorno si avvicina, la favola prende forma, via via sino a prender vita e tutto deve essere come è stato anelato, sognato, programmato.
Sì all’abito. Bianco o colorato, lungo o corto, romantico o sexy, trasgressivo o classico, purché sia quello. Quello che ti fa sentire splendida, unica, bella.
Sì alle scarpe. E’ o non è fashion? Quindi stiletto, tacco 12, plateau, bianco, avorio, suola rossa che sia, ma la scarpa per una donna è un’attrazione, un gioiello da sceglier con cura ed amore.
Sì al bouquet. Composto da magnifiche e reali peonie, piuttosto che da fiori di carta o di stoffa usciti dalle mani di quella artigiana di cui si è innamorata sfogliando post su facebook (sì, la sposa fashion sarà certamente una social addict).
Sì alle fedi. Quei due cerchietti, magari non proprio tradizionali, anche differenti tra loro, che con la loro forma circolare stanno ad indicare l’amore infinito, la continuità. Speriamo …
Sì alla festa. Che si danzi, si canti, si rida. Perché la felicità è anche gioire insieme a chi ti vuol bene.
Sì a quelle piccole tradizioni, usanze, superstizioni, leggende. Non ci credo, ma … male non fa e poi è divertente.
Sì al romanticismo di vedere il suo lui in fondo alla navata che non ha occhi che per lei, che l’aspetta e la vede bella come mai l’ha vista.
In poche parole: sì al sogno. Il suo.

Un brodo caldo per…

Se parliamo di cose che fanno bene al cuore, parliamo anche di cibo. Con l’arrivo dell’inverno niente può scaldare cuore stomaco e anima come un clasisco e saporitissimo brodo caldo! La ricetta, come sempre corredata di ricordi, è della nostra Cristina Pepe, alias Miss Lovely Food.

(di Cristina Pepe)

Silvia- 10 settembre 2016

(photo Luca Arnone)

Abito Centro Sposi Paradiso

il sogno da bambina, il giorno tanto atteso….ecco che le emozioni trovano lo spazio per urlare!serena , felice e radiosa… un giorno vissuto con felicità , divertimento e affetto! Ero circondata dalle persone che mi aspettavo , coloro che condividono ogni giorno qualcosa con me….nonostante fossimo già una famiglia perché l’arrivo del nostro piccolo Alessandro ci ha uniti ancor di più, questo giorno ci ha ufficialmente regalato la più bella dichiarazione d’amore !

Silvia , Valerio e Alessandro

10 settembre 2016

Mai smettere di festeggiare

Mai smettere di festeggiare (di Alessandra Agostini)

Per le strade di Roma, in questo periodo, tra luminarie e addobbi natalizi, fanno capolino uomini armati e mezzi militari. Ce ne sono in tutti gli angoli, alle fermate della metropolitana, nelle piazze, sulle strade, immobili come insolite statuine di un presepe.

Dopo una vita passata a pensare che solo noi siamo gli artefici del nostro destino, c’è qualcuno che vuole farci credere che stiamo sbagliando, che il nostro stile di vita è contro qualcuno o qualcosa e per questo saremo puniti. Nella speranza che non sarà così, il solo pensiero ci fa vivere nel terrore e, per quanto ci è possibile, proviamo a fare del nostro meglio per sentirci più al sicuro. Si alzano quindi le soglie di allerta,  si acuiscono i controlli, si evitano i luoghi affollati, non si prende la metro, si guarda con diffidenza il prossimo, si rinuncia all’uscita serale…ma fino a quando? Non c’è un momento giusto per smettere ma… sapete? Non è proprio il momento di cominciare. Non permettiamo a nessuno di decidere per noi, non smettiamo di incontrare i nostri amici, di coltivare le nostre passioni, di perderci in una lunga passeggiata per le vie del centro guardando con occhi nuovi la nostra città, come fossimo turisti incantati alla prima visita nella città eterna. Non smettiamo di celebrare i nostri eventi, non priviamoci delle conquiste fatte dai nostri avi per noi, della libertà che oramai è parte di noi ma, soprattutto, mai smettere di festeggiare e gioire per ogni singolo momento di felicità.

(Foto anordovestdiche.com)