Featured Posts

To top

Japan Mood

12 Oct

Japan Mood

(di Antonella De Lucia)

Il Giappone, paese lontano e perciò pervaso di mistero, è sempre riuscito ad esercitare un’attrazione straordinaria su tutti coloro che hanno avuto la fortuna di visitarlo. Il dualismo tra spiritualità e materialismo, tradizione ed innovazione ha contribuito nei secoli ad alimentarne il fascino.

Per l’antica tradizione giapponese non vi è un dio che ha creato la natura, ma il divino nasce con l’universo ed è per questo motivo che l’amore per tutto ciò che è naturale caratterizza la realizzazione delle loro abitazioni e degli oggetti d’arredo o di uso quotidiano.

Ogni casa giapponese si fonda sul forte legame con la natura: la semplice disposizione degli ambienti interni, la leggerezza delle pareti, l’utilizzo di pannelli scorrevoli consentono di creare una connessione continua tra esterno ed interno.

La struttura delle case è caratterizzata da ambienti ripetitivi e modulari che creano un perimetro ben definito e regolare la veranda coperta ed il giardino rivestono poi un ruolo fondamentale nell’architettura tradizionale nipponica.

L’impiego di materiali naturali è molto diffuso: i pannelli in carta di riso, i legni aromatici come il sandalo e il cedro, i tatami e i futon, cioè tutto quello che avvicina al mondo naturale.  

Arredare la propria casa seguendo lo stile tipico delle storiche residenze del Sol Levante non è un compito difficile. L’importante è seguire alcune piccole regole perché l’architettura e l’arredo giapponese si contraddistinguono essenzialmente per le linee pulite, il design minimal, l’utilizzo di materiali naturali ed il concetto di spazio aperto.

Gli spazi che si adattano al meglio sono soprattutto gli ambienti open space con ampie vetrate per fare entrare la luce naturale e il verde circostante, possibilmente forniti di un piccolo spazio verde come un terrazzo o un piccolo giardino.

Per gli arredi bisogna concentrarsi su mobili ed oggettistica di origine giapponese, ma ciò non è limitante; quindi stuoie per terra, tavoli bassi in legno, grandi cuscini e pannelli divisori in carta di riso o bamboo sono gli elementi essenziali ed irrinunciabili da cui partire.

Infine, per ricreare la vera anima nipponica, è impossibile rinunciare ad una area outdoor in vero stile zen: qui i protagonisti assoluti saranno le piante, i ciottoli di fiume e le fontane il tutto disposto seguendo un ordine essenziale studiato nei minimi particolari.

Leggerezza, semplicità e minimalismo sono le linee guida da seguire per la scelta degli elementi d’arredo e per la decorazione senza però rinunciare alle comodità garantite dalla tecnologia e dalla modernità che contraddistingue l’arredamento contemporaneo.

error: Content is protected !!