Featured Posts

To top

Luoghi, Leggende e Amore

19 Sep

Luoghi, Leggende e Amore

(di Antonella De Lucia)

Come ci è stato raccontato dal grande Shakespeare, nel centro di Verona si trova il balcone da dove si affacciava la bella Giulietta per intrattenersi con l’amato Romeo; sul muro sottostante si scopre come gli innamorati abbiano lasciato messaggi e bigliettini sperando che la giovane Capuleti possa intercedere in loro favore.

Molti altri luoghi in altrettante città vengono eletti a custodi dei segreti amorosi di molte generazioni.

Terni ad esempio, eletta “citta degli innamorati” proprio perchè diede i natali a San Valentino festeggiato in tutto il mondo; Roma con il suo famosissimo ponte Milvio con i suoi lucchetti appesi ad un lampione, la cui chiave viene gettata nelle acque del Tevere. Pochi invece sanno che a Grazzano Visconti, nel piacentino, si richiede aiuto in amore alla dama Aloisa legando alla sua statua una rosa o un oggetto appartenuto all’innamorato o innamorata . Lei non ebbe fortuna in amore e si crede che il suo fantasma si aggiri ancora tra le mura del castello medievale aspettando il ritorno del suo cavaliere.

Tornando indietro nel tempo molte sono le leggende sugli innamorati o sugli sposi, ma quella che più mi ha colpito la mia fantasia è stata quella che racconta come legare ad un albero particolarmente suggestivo dei nastri con piccoli oggetti possa servire a ricordare un amore passato o a favorirne uno appena sbocciato.

Eccomi allora a prepararne alcuni per proteggere e custodire le promesse d’amore dei futuri sposi che visiteranno “Mi vuoi sposare?” la fiera dedicata al matrimonio che si svolgerà a Pizzighettone il 7 e l’8 di ottobre 2017.