Featured Posts

To top

Capitolo V – Prendi Nic

6 Aug

Capitolo V – Prendi Nic

Capitolo V – Prendi Nic (di Marco Lui)

“Prendi Nic, per esempio. Lui non sbaglia un colpo” Punto fermo – Riferimento per giovini uomini e giovini donne, un paio di anni in più della media della tua compagnia e per aspetto e comportamento l’ esempio da imitare e da seguire per tutti. Nicola – bello come un adone, sguardo vivace e magnetico, voce profonda e suadente, attraente e interessante solo per come si muove, catalizzatore delle attenzioni del gruppo quando espone le sue idee. Taciturno quando serve, mai sopra le righe e… Fallace come un angelo caduto dal cielo. Perché anche Nic ha fallito un colpo, anzi ne ha combinate “un paio”: e tutte nello stesso giorno. Si da il caso che arrivata l’età della patente e della sospirata indipendenza – finalmente automuniti ci si sposti verso lidi più remoti e si organizzino le più svariate feste ed occasioni di fuga dalla noia quotidiana. Pescata da Nic – approvata dal gruppo – “ideona!!!” Festa al parco Adda Sud. “Si dai, pomeriggio pranzo al sacco, pallone, grigliata, passiamo la notte al parco e facciamo il Falò (e chitarra )” “Nic sei un grande!” Tutte le ragazze in trepida preparazione fantasticando di ritagliarsi un momento da sole con Nic affilano le armi e si ingegnano. Tutti i ragazzi in trepida preparazione, pronti a devastarsi e/o a sognare di agganciare una tipa della compagnia nella notte stellata( macché – queste hanno lo sguardo puntato altrove…) A Nic… torniamo a Nic, perché oggi ha imparato la lezione più importante: Anche se hai “i numeri” non tutto fila sempre liscio e a volte è meglio organizzarsi. Anzi per un pic nic, o festa all’aperto che sia – mooolto meglio organizzarsi. Punto 1 – puoi essere bello quanto un semidio, ma non puoi plasmare il tempo metereologico, almeno preparati Punto 2 – gli invitati o partecipanti devono poter coesistere assieme – i sorrisi vanno dosati Punto 3 – falò e chitarra sono un ottimo connubio ma non devono stare troppo vicini H 17:03 Quindi tutto bene l’arrivo, grande entusiasmo per tutta la compagine che ha sfiorato il disastro: Oggi bel tempo ma ieri ha piovuto , quasi saltava il seratone (poveri ingenui) “Dai ragazzi mettiamoci qui” Ma mai posare il classico tappeto prima di aver verificato il terreno. E Nic da inizio alla festa buttandosi sul tappeto H 17:05 Nic ed il tappeto sono completamente zuppi, l’erba sotto di loro già lo era. La compagnia si sposta alla ricerca di una porzione di terreno asciutto. Anna si propone di prestare il proprio maglioncino largo a Nic, per non lasciarlo bagnato ed infreddolito, Nic sorride – Laura prende nota. H 17:27 il campo base è pronto, il tappeto strizzato e risteso al suolo fungerà per la raccolta legna del falò. I ragazzi si mettono all’opera. Le ragazze preparano il tavolinetto con le vivande, i ragazzi impazienti incominciano a stappare birre e a tirare calci al pallone. Laura si avvicina a Nic per scaldarlo (dice) – Nic sorride. Anna immagina di versare un bottiglino di Guttalax nella birra di entrambi. H 18:07 Nel frattempo il vento si alza,le nubi oscurano il sole, incomincia a cadere una pioggia finissima. Il terreno si bagna, il tappeto si bagna ( di nuovo), le vivande vengono rinchiuse in sacchetti sul tavolinetto. Il tavolinetto sprofonda sotto il terreno umidiccio, tutto il cibo si ribalta diventando immangiabile. La pioggia magicamente si interrompe e ragazze e ragazzi carichi di giovinezza non si perdono d’animo e decidono di asciugarsi accendendo il falò trangugiando qualcosa… Ormai le calorie ingerite derivano solo dalle bevande alcoliche. H 19:22 la legna è un po’ più asciutta ed il dio sole in buona – il falò prende finalmente vita. Nic, coi risvolti al ginocchio, senza calze ne scarpe, senza maglietta ne maglioncino e infreddolito come un ghiacciolo si avvicina al fuocherello per scaldarsi cercando conforto nella settima birra. H 19:24 Le ragazze guardano Nic seminudo e sono già calde. Laura gli porge la chitarra e gli chiede di suonare qualcosa. Anna si avvicina “per sentire meglio” (dice) Laura allora tira i capelli ad Anna per decidere dove l’occhio ed il sorriso dell’ Angelo stessero mirando – e più tira forte i capelli e più pensa di avere ragione. Nic lancia la chitarra e si tuffa sulle ragazze per intervenire. La chitarra colpisce Adriano in testa La testa di Adriano un po’ sbronza getta la chitarra nel falò I ragazzi cantano celebrando il rito funebre jedi per la chitarra – resteranno le corde… Nic interviene per sedare le ragazze Anna morde Nic. Nic urla 3 punti per Nic ( di sutura al braccio) e 2-0 a tavolino per comportamento scorretto, 4 anni di daspo per Anna. H 17:32 Quattro anni dopo: Nic sposa l’infermiera del pronto soccorso Nic organizza un pic nic in famiglia con moglie e bimbo, nel caso di pioggia c’è l’area gazebo a portata di bimbo Ma questa volta tutto andrà come sperato: Anna saluta Nic da lontano

 

error: Content is protected !!